GOOD NEWS | Siglato accordo tra Assiste e AslTo 5 per Ville Roddolo

Cooperativa Assiste ha siglato un importante accordo con l'AslTo 5. L'intesa prevede la locazione alla medesima ASL per 18 anni (9+9) delle Ville Rina e Rosa, parte del grande complesso delle Ville Roddolo, che ospitano una delle maggiori e più qualificate Rsa dell'area moncalierese, che appartiene ed è gestita da anni con crescente successo dalla Cooperativa Assiste.

Alla stipula del contratto, avvenuta martedì 5 luglio, la Presidente di Assiste Carla Stillavato ha commentato: “Abbiamo raggiunto un accordo importante, che sancisce gli ottimi rapporti di collaborazione del nostro gruppo imprenditoriale con l'Azienda Sanitaria Locale. Siamo certi che le due nostre storiche e prestigiose Ville permetteranno alla sanità pubblica di potenziare le prestazioni e le cure sanitarie a favore dei cittadini.”

Il Direttore Generale dell'Asl, Angelo Pescarmona, spiega come verranno utilizzati i nuovi locali: “Con questa nuova struttura l'ospedale moncalierese potrà migliore le prestazioni. Dedicheremo una parte degli spazi alle visite specialistiche, con la creazione di sette ambulatori; un'intera area verrà riservata alla psichiatria, e così potremo raddoppiare l'attuale reparto, portando da 7 a 15 i posti letto”. 

A questo proposito la direttrice del patrimonio dell’AslTo5, la Dottoressa Maria Antonia Leoni, aggiunge: “È un ambito sanitario che necessita di grande attenzione ed ha necessità di avere a disposizione un maggior numero di posti per il ricovero dei cittadini che hanno bisogno di cure”.

Complessivamente la struttura che viene messa a disposizione dell'Azienda Sanitaria Locale è di circa 1700 mq., è immersa nel verde di un grande parco, è facilmente collegabile all'attuale ospedale Santa Croce e sarà facilmente accessibile ai cittadini.

A sovraintendere ai lavori di recupero e di trasformazione, che dureranno circa 1 anno, sarà Giorgio Piantino, Direttore Generale della cooperativa Assiste, che afferma: “Verrà realizzato un intervento complesso, che richiederà un notevole impegno. Siamo orgogliosi che questa struttura continui ad avere una funzione al servizio delle persone e delle loro esigenze”.