TELESOCCORSO | L’impegno di Assiste nell’emergenza COVID-19

Il Telesoccorso è un servizio unico nel suo genere e di particolare efficacia con la sua presa in carico leggera e discreta che agevola la permanenza presso la propria abitazione delle persone assistite, garantendo loro tranquillità e sicurezza anche in presenza di fragilità. Un servizio unico e prezioso ancor più in queste settimane di isolamento generalizzato che ha imposto a tutti di diradare o sospendere le relazioni sociali, anche familiari.

In questa situazione sono gli anziani, tra i soggetti più fragili e maggiormente colpiti dall’emergenza, a richiedere tutta l’attenzione di coloro cui è affidata la loro cura. Ed è così che la Centrale del Telesoccorso, con tutti i suoi operatori, diventa la voce amica di questa emergenza, valorizzando quella relazione così necessaria in un tempo di isolamento e sospensione. La telefonata del telesoccorso è per tutti gli utenti un appuntamento particolarmente atteso che, al di là della verifica sullo stato di salute e sulle condizioni di necessità quotidiane, è un intenso momento di confronto, svago e familiare convivialità. Accade allora che l’importanza di questo contatto sia colta a pieno dagli operatori Assiste che sin dall’avvio dell’emergenza hanno intensificato la frequenza delle telefonate a tutti gli utenti, fino a diventare quotidiane nelle aree da subito particolarmente colpite della Lombardia, registrando immediatamente un’evoluzione nell’approccio e nei timori sia alla percezione della gravità della situazione sia alla necessità del conseguente isolamento.

La straordinaria popolazione degli utenti del telesoccorso affida agli operatori un caleidoscopio di reazioni che raccontano di una grande umanità: dal fatalismo di taluni, convinti che alla fine si supererà anche questo così come accaduto per la peste e la “spagnola”, a un forte senso di smarrimento e immobilismo, travolti dalla gravità e incertezza della situazione, fino a bizzarre, ma ultimamente non inconsuete, teorie complottiste. Insomma, una molteplicità di visioni e sentimenti che gli operatori del Telesoccorso Assiste gestiscono con estrema attenzione e sensibilità, confortando laddove necessario e concedendo un po’ di svago per alleggerire la solitudine dovuta all’isolamento.

L’unicità del Telesoccorso sta emergendo con forza in un tempo di isolamento imposto come quello attuale” spiega Carla Stillavato, presidente di Assiste. “Gli utenti attendono con trepidazione le nostre telefonate aggrappandosi con energia a questi piccoli momenti di contatto umano. Accade allora che i malesseri e gli acciacchi dell’età passano in secondo piano, mentre l’attenzione si focalizza sulla preoccupazione per i propri cari, per i nostri operatori e le loro famiglie. Sono un esempio di grande forza e umanità, mentre provano a superare il timore di questa emergenza cercando un po’ di evasione in una chiacchierata telefonica, e si consolida in noi il senso di responsabilità di prenderci cura di questa preziosa generazione attraverso un servizio attento e sempre presente”.